Home / Ginecologia / A Napoli check-up gratuiti per le donne grazie a Fondazione Ania

A Napoli check-up gratuiti per le donne grazie a Fondazione Ania

Napoli, 15 apr. (askanews) – Dopo il successo del 2018 con 15mila visitatori e oltre 4.500 check up gratuiti, è tornata a Napoli TennisFriends, la più grande manifestazione di prevenzione e diagnosi precoce in Italia, il cui scopo è consentire a un numero sempre maggiore di persone di effettuare controlli e informarsi, gratuitamente, rispetto alle patologie più diffuse a livello nazionale.

Visite ginecologiche con ecografia, radiologia senologica e consulto sugli effetti della menopausa: sono i controlli gratuiti che la Fondazione Ania, per il secondo anno consecutivo, ha garantito ai cittadini – e soprattutto alle cittadine napoletane – nell’ambito dell’evento.

Due le aree allestite dalla onlus, nata nel 2004 per volontà delle compagnie di assicurazione, con postazioni per check-up medici gratis, con una particolare attenzione rivolta alle donne, ma anche un’area per test neuropsicologici predittivi per malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e un corner informativo con opuscoli sui corretti stili di vita.

Umberto Guidoni, presidente della Fondazione Ania:

“Noi riteniamo che la prevenzione sia uno strumento attraverso il quale si riduce la necessità di cura e soprattutto si fa un’azione preventiva per evitare il conclamarsi di malattie gravi – ha dichiarato – abbiamo dedicato la nostra attività soprattutto alle donne perché abbiamo rilevato che spesso le donne sono un po’ superficiali nel salvaguardare la propria salute e nel fare prevenzione, cosa necessaria per evitare il conclamarsi di queste patologie”.

La Fondazione Ania, dal giugno del 2017, ha organizzato otto edizioni dello Street Health Tour, manifestazione itinerante che promuove controlli medici gratuiti a scopo preventivo. Sono stati proposti vari tipi di visite e in tutto sono state controllate circa 14.500 persone nelle varie edizioni. L’ultima in ordine di tempo si è conclusa nel marzo 2019 ed è stata interamente dedicata alle donne, visitando circa 1.500 persone in nove città italiane tra Marche, Abruzzo e Umbria.

“Ogni anno il settore assicurativo investe quasi un milione di euro per fare prevenzione e per dare la possibilità di fare check-up gratuiti – ha aggiunto Guidoni – riteniamo che questa sia una giusta via per poter consentire a tutti di accedere a delle cure che talvolta non sono possibili”.

Fino ad oggi l’evento ha registrato, in 8 anni, 200mila visitatori ed oltre 66mila check-up gratuiti; delle persone visitate, il 38% è stato richiamato per esami diagnostici, il 6,3% è stato sottoposto a intervento chirurgico e il 32% a terapia farmacologica.

Il Villaggio per il 2019 ha raddoppiato le proprie dimensioni rispetto alla precedente edizione arrivando a 1 km e mezzo di lunghezza: insieme al Villaggio della Salute c’è stato anche quello dello Sport, realizzato in collaborazione con il Coni e le forze dell’ordine. In questo spazio sono state disputate anche partite di tennis con personaggi noti del mondo della cultura, dello spettacolo, della televisione e dello sport.

RelatedPost

Check Also

Mara Venier operata in clinica: ghiaccio e dolore, cosa succede?

Mara Venier torna a far preoccupare i fan per le sue condizioni di salute. La …