Home / Menopausa / Al via dall’Aquila il Tour della salute della Fondazione Ania

Al via dall’Aquila il Tour della salute della Fondazione Ania

L’Aquila, 12 mar. (askanews) – Ha preso il via venerdì 8 marzo 2019 dall’Aquila, in Abruzzo, l’ottava edizione dello Street Health Tour, l’iniziativa itinerante che offre check-up medici gratuiti organizzata dalla Fondazione ANIA. Il tour si svolge a quasi 10 anni dal terremoto e toccherà 10 città del centro Italia tra Abruzzo, Marche e Umbria.

L’associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici punta a diffondere la cultura della prevenzione e del vivere sano con postazioni per check-up medici gratuiti, quest’anno dedicati principalmente alle donne come visite ginecologiche con consulto sulla menopausa; visite senologiche; visite per

osteoporosi e rischio fratture e visite cardiologiche con particolare attenzione alla circolazione degli arti inferiori.

Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione Ania.

“Il nostro obiettivo – ha detto – è far capire come sia molto importante la Sanità e come il sistema privato possa essere un supporto a quello pubblico soprattutto nei casi in cui i livelli di reddito possono consentire di avere una quota parte che può essere investita per migliorare la propria salute e sgravare un po’ il sistema sanitario pubblico che è fortemente pressato da un’alta domanda e una difficoltà nel dare sempre un’adeguata risposta”.

Nel 2010, l’ANIA all’Aquila ha interamente finanziato la ricostruzione della casa famiglia di San Gregorio, distrutta dal sisma del 2009. Dieci anni dopo, il ritorno nel capoluogo abruzzese con lo Street Health Tour, inaugurato alla presenza del sindaco, Pierluigi Biondi.

“Questo – ha detto il sindaco – è un territorio che forse più di altri ha bisogno di acquisire consapevolezza del tema della prevenzione. Non soltanto in ambito sanitario ma anche in ambito sanitario perché i dati delle aree interne di questo territorio sono sconfortanti, sempre più gente non ricorre a cure mediche di cui avrebbe necessità, moltissima gente non fa prevenzione per una questione di tempo e di costi e a pagarne le spese sono le categorie più deboli e svantaggiate e tra queste ci sono sicuramente le donne”.

Nelle precedenti edizioni dello Street Health Tour sono stati effettuati quasi 12.700 check-up medici gratuiti, in oltre 30 città italiane. Le tipologie di visite più comuni hanno riguardato: vista, udito, cuore, tiroide e valutazioni preventive per malattie neurocognitive, come l’Alzheimer.

Il tour 2019 si concluderà il 17 marzo in Piazza della Repubblica a Terni dopo aver toccato L’Aquila, Chieti, Pescara, Teramo, Ascoli Piceno, Ancona, Pesaro e Perugia.

Check Also

Roma, manifestazione contro rischio chiusura Centro anti-tumori

Roma Roma, manifestazione contro rischio chiusura Centro anti-tumori Roma, 20 giu. (askanews) – Si sono …