Home / Menopausa / Menopausa. Ema: revisione delle creme ad alto dosaggio di estradiolo – Socialfarma

Menopausa. Ema: revisione delle creme ad alto dosaggio di estradiolo – Socialfarma

L’Ema ha avviato una nuova revisione delle creme ad alto dosaggio di estradiolo (0,01% p/p) per uso intravaginale, utilizzate per il trattamento dell’atrofia vaginale in donne in post menopausa.

La revisione valuterà il rischio legato all’assorbimento sistemico (all’interno dell’organismo) dell’estradiolo derivante dall’uso di queste creme.

L’assorbimento sistemico è fonte di preoccupazione perché può comportare effetti indesiderati simili a quelli associati all’uso di estradiolo nella terapia ormonale sostitutiva sistemica, che includono tromboembolia venosa, ictus e cancro dell’endometrio.

Nel 2014, l’Ema ha completato una revisione del rischio di assorbimento sistemico con creme ad alto contenuto di estradiolo e ha raccomandato delle misure per minimizzare tale rischio, incluso un uso limitato delle creme per una durata massima di 4 settimane.

Tuttavia, nel marzo 2019, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha parzialmente annullato le conclusioni della revisione per motivi procedurali.

Benché la Corte di Giustizia non abbia sollevato dubbi sulle conclusioni scientifiche, l’annullamento parziale ha implicato che alcune delle misure adottate, per minimizzare il rischio, siano state invalidate.

La Commissione Europea ha, pertanto, chiesto all’Ema di riesaminare tale rischio, tenendo conto sia dei dati originali che di tutti i nuovi dati disponibili dopo la precedente revisione, e di raccomandare misure da mettere in atto per proteggere i pazienti.

Il riesame sarà effettuato dal Comitato per la Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza dell’Ema.

Inoltre, l’Agenzia regolatoria consiglia alle donne che hanno domande o preoccupazioni sul loro trattamento di parlare con il medico o il farmacista.

Le creme contenenti estradiolo incluse in questa revisione contengono 100 microgrammi di estradiolo per grammo (0,01% p/p). Esse costituiscono una tipologia di ‘terapia ormonale sostitutiva’ ad uso topico: contengono un ormone femminile, l’estradiolo, utilizzato per sostituire l’ormone estradiolo che l’organismo non produce più dopo la menopausa.

RelatedPost

Check Also

Venafro / Fontegreca / Piedimonte Matese – Donna morta dopo tre giorni di agonia, scatta la denuncia contro i medici e il 118

Venafro / Fontegreca / Piedimonte Matese – I familiari non hanno alcun dubbio: la morte …