Home / Menopausa / Sintomi della cistite, i rimedi naturali più efficaci

Sintomi della cistite, i rimedi naturali più efficaci

La cistite è un’infiammazione della vescica che colpisce prevalentemente le donne. Nella maggior parte dei casi è causata dai batteri che popolano l’ultimo tratto dell’intestino. Più raramente può essere provocata dall’assunzione di farmaci, dall’utilizzo di prodotti per l’igiene intima o gel spermicidi e da infezioni micotiche o virali. Il rischio di cistite è più elevato per le donne in menopausa, poiché i cambiamenti ormonali, la riduzione del tono sfinterico dell’uretra e le perdite di urina più frequenti incrementano la vulnerabilità alle infezioni batteriche che provocano l’infiammazione.

Quali sono i sintomi della cistite?

Uno dei principali sintomi della cistite è la necessità di urinare di frequente in piccole quantità. La minzione è spesso accompagnata da una spiacevole sensazione di bruciore e l’urina è torbida e ha un odore intenso. Altri sintomi sono:
• Eventuale presenza di sangue nelle urine
• Sensazione di pressione nella zona pelvica
• Brividi
• Una leggera febbre

Le tisane

Bere una tisana rappresenta un buon rimedio naturale contro la cistite. In particolare gli infusi di camomilla e malva sono particolarmente consigliati, perché hanno un effetto lenitivo e, nei casi di infiammazione più lievi, possono portare un sollievo immediato. Se si hanno a disposizione dei fiori e delle foglie fresche di malva, pianta nota per le sue proprietà calmanti e disinfettanti, è possibile preparare un decotto lasciandole bollire nell’acqua per dieci minuti per poi filtrarle. Si consiglia di bere al massimo due tazze di tisana al giorno.

Il succo di mirtilli rossi

È possibile contrastare i primi sintomi della cistite o prevenire l’infiammazione bevendo del succo di mirtilli rossi, una bevanda dalle proprietà antinfiammatorie che aiuta l’idratazione, importantissima per la prevenzione, e che supporta la terapia farmacologica. Gli esperti consigliano di berne due bicchieri al giorno. Oltre alla cistite, il succo di mirtilli rossi è utile per combattere anche altre infezioni delle vie urinarie. Alcuni prodotti fitoterapici a base di estratti del frutto rappresentano un rimedio anche per i casi di infiammazione più acuti.

Il bicarbonato di sodio

L’assunzione del bicarbonato di sodio permette l’alcalinizzazione delle urine, alleviando così i sintomi associati alla cistite. Per ottenere questo effetto positivo è consigliabile bere quattro o cinque bicchieri al giorno di bicarbonato di sodio disciolto in acqua. Questo rimedio naturale è sconsigliato per chi soffre di ipertensione o di problemi cardiaci.

La calendula

Un’altra pianta utilizzabile per combattere la cistite è la calendula. È dotata di proprietà antimicrobiche ed è possibile abbinarla alla malva per ottenere dei preparati lenitivi e disinfiammanti. Inoltre, può essere combinata con l’erica, caratterizzata da proprietà astringenti, antidolorifiche, diuretiche e antisettiche, per preparare tisane curative particolarmente efficaci

Leggi tutto

RelatedPost

Check Also

Come riconoscere e trattare i polipi nasali

16 luglio 2019 – In gergo medico, i polipi nasali sono estroflessioni della mucosa nasale …